Pagamenti dell'amministrazione - Comune di Bentivoglio (BO)

Pagamenti dell'amministrazione - Comune di Bentivoglio (BO)

 

 

PAGAMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA

Ai sensi del D.M. n. 55/2013 dal 31 marzo 2015  i Fornitori degli enti locali titolari di un contratto per somministrazioni, forniture, appalti e prestazioni professionali, dovranno inviare la fattura o richiesta di pagamento esclusivamente in formato elettronico attraverso il Sistema d’Interscambio (SDI) gestito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

 

Cosa deve fare il Fornitore?

1) produrre un documento in formato elettronico, denominato FatturaPA. La FatturaPA deve essere in formato XML, deve essere sottoscritta con firma elettronica qualificata di chi emette la fattura, e deve contenere il codice identificativo univoco dell’ufficio destinatario della fattura che per il Comune di Bentivoglio è UFGFG7

2) trasmettere la FatturaPA attraverso il Sistema di Interscambio per la fatturazione elettronica. Il SDI è la piattaforma informatica, gestita dall’Agenzia delle Entrate, che riceve il file, lo controlla e lo inoltra al Comune. Si può usare il Sistema di interscambio direttamente oppure rivolgendosi ad un intermediario.

 

Cosa deve fare il Comune?

1) ai sensi dell’articolo 3 comma 1 del citato DM n. 55/2013 ogni pubblica amministrazione deve individuare il proprio ufficio deputato alla ricezione delle fatture elettroniche. Il Comune di Bentivoglio ha definito il Codice Univoco Ufficio: UFGFG7.

2) accettare o rifiutare la fattura entro 15gg dall’ invio della stessa, procedere al pagamento entro 30gg.

3) procedere alle verifiche preventive al pagamento secondo normativa. Dovrà essere acquisito il DURC e verificata la regolarità della posizione del soggetto beneficiario per importi superiori ai 5.000 euro (Decreto M.E.F. 18/01/2008 n° 40 , G.U. 14.03.2008 e Legge di Bilancio 2018 - articolo 1, commi da 986 a 989, Legge 205/2017) prima di procedere al pagamento.

 

 

Si invita ad indicare in fattura gli elementi “non obbligatori” che però renderanno più celere il processo di pagamento quali:

·  riferimento all’ impegno

·  riferimento al buono d’ ordine;

·  riferimento al CIG;

Sarà cura dei nostri uffici comunicarvi SEMPRE questi elementi. Nel caso in cui, per disguidi, non vi fossero stati trasmessi, prima della fatturazione vi invitiamo a contattare il servizio che ha commissionato l’acquisto o la prestazione, per ottenerli.

A decorrere dal 31 marzo 2015, le Amministrazioni non possono accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica attraverso il Sistema di Interscambio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (13 valutazioni)