Nascita - Comune di Bentivoglio (BO)

Uffici e contatti | I Settore - Affari Interni e Istituzionali | Stato Civile | Nascita - Comune di Bentivoglio (BO)

NASCITA

Descrizione:
Con la venuta alla luce di un nuovo nato occorre svolgere particolari adempimenti, in particolare la denuncia del bambino all'Ufficiale di Stato Civile e la sua iscrizione in Anagrafe. Il secondo passaggio descritto avviene automaticamente una volta fatta la dichiarazione.

La denuncia puo' essere fatta o dal padre o dalla madre, solo nel caso in cui siano sposati, altrimenti occorre la presenza di entrambi i genitori, ovviamente se intendono riconoscere ambedue il figlio.

In casi del tutto particolari tale dichiarazione puo' essere effettuata da un procuratore speciale nominato dai genitori, dal medico, dall'ostetrica o da una persona che ha assistito al parto. La denuncia e' resa senza la presenza di testimoni.

La denuncia del neonato va fatta davanti all'Ufficiale di Stato Civile e sono necessari i seguenti documenti:
attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica o dal medico che ha assisto al parto;
documento valido di identita' del dichiarante o dei dichiaranti;

Per i genitori stranieri, non in possesso di carta di identita', devono presentarsi con il passaporto e se non conoscono la lingua italiana devono essere accompagnati da un traduttore.

Tempi e luoghi per la dichiarazione:
Entro 10 giorni dalla nascita, se viene resa all'Ufficiale del comune di nascita o di residenza dei genitori, entro 3 giorni dalla nascita se viene resa presso la Direzione Sanitaria dell'Ospedale o Casa di Cura in cui e' avvenuta la nascita. Se il decimo giorno e' festivo la denuncia puo' essere resa il giorno successivo.

Nel caso il comune di residenza dei genitori sia diverso, in quello della madre o in quello del padre, previo accordo con la madre.

L'iscrizione anagrafica del neonato sara' comunque nel Comune di residenza della madre.

Note
E' importante sottolineare che il figlio naturale puo' essere riconosciuto dai propri genitori, anche se gia' uniti in matrimonio con altra persona all'epoca del concepimento.

Attirbuzione del nome:
Al neonato puo' essere attribuito un solo nome che puo' essere composto da piu' elementi onomastici, fino ad un massimo di tre.In questo caso, il nome composto verra' riportato con tutti i suoi elementi nelle certificazioni di Stato Civile e di anagrafe, nonche' nei documenti del bambino.

Nell'ipotesi in cui si voglia attribuire un nome comunemente femminile a un bambino maschio, cio' e' possibile citando il nome femminile dopo il maschile.
Se si vuole attribuire il nome Andrea a un neonato di sesso femminile e' possibile farlo aggiungendolo a un primo nome riconosciuto come femminile, per esempio: Francesca Andrea.

La dichiarazione di nascita può essere effettuata solo previo appuntamento

A chi rivolgersi:
Servizi Demografici

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (3499 valutazioni)