Si è conlcuso il restauro del pozzo del Castello - Comune di Bentivoglio (BO)

Notizie - Comune di Bentivoglio (BO)

Si è conlcuso il restauro del pozzo del Castello

 

I visitatori e gli spettatori dei numerosi eventi che si tengono al Castello di Bentivoglio entrando nel vasto e luminoso cortile, finalmente, avranno modo di riscoprire in tutta la sua bellezza il pozzo rinascimentale ispirato alla cultura della Serenissima Repubblica di Venezia, con l’uso del calcare istriano e fattezze comuni alle vere da pozzo. Si è concluso, infatti, nel mese di luglio 2021, il lavoro di restauro del pozzo rinascimentale posto all’interno del cortile della Domus Iocunditatis (la Casa della Gioia).

Si è trattato di un intervento di restauro conservativo del manufatto lapideo che ha permesso di riportarlo all’antico splendore; dopo la pulizia infatti sono ancora più evidenti le simbologie araldiche dei Bentivoglio e delle signorie degli Sforza, dei Visconti e degli Estensi. I lavori di restauro sono stati accompagnati da una serie di attività volte alla valorizzazione del pozzo e alla promozione e divulgazione delle attività portate a termine. Scopo la conoscenza della storia del manufatto, del suo evolversi nel corso della storia e del contesto in cui è inserito. In particolare sono state realizzate, durante il mese di ottobre, alcune didattiche rivolte alla famiglie, mentre a novembre le scuole del territorio hanno risposto positivamente all’invito del Comune a partecipare alle visite guidate per loro ideate. A conclusione di questo percorso di valorizzazione, realizzato in parte grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna tramite il bando “Riscopriamo la città 2020”, sabato 18 dicembre alle ore 16.00, il pozzo restaurato verrà mostrato al pubblico.

Per l’occasione è prevista una visita guidata che partirà dal cortile per proseguire nella Cappella e nella Sala dei 5 Camini, qui verranno illustrati i lavori, accompagnati dalla proiezione di un video documentario registrato durante le vari fasi di lavoro. Grazie al sostegno dell’Istituto Ramazzini sarà possibile, infine, visitare eccezionalmente anche la sala del Pane e gli affreschi incentrati sulle fasi di preparazione di questo importante alimento, dalla coltivazione del grano al banchetto con cui viene consumato. Dunque, grazie al restauro, il cortile sarà pienamente usufruibile dai visitatori, e con questa operazione va a segno il primo obiettivo di un processo che porterà a vari interventi sul complesso del Castello, in modo da renderlo interamente godibile nel suo misterioso incantevole fascino.

 

Il pozzo come si presenta a conclusione dei lavori di restauro

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (235 valutazioni)